Arti Ahluwalia al TEDxTaranto confronta ideologia e scienza sul tema delicato delle sperimentazioni su animali.

"La ricerca biomedica si trova ora a un bivio. Possiamo scegliere di continuare a sperimentare farmaci e cure sugli animali, i cui organi sono una buona approssimazione di quelli umani, accettando i limiti intrinseci a questi metodi, che derivano dal fatto che il corpo degli animali non è esattamente uguale a quello umano. Oppure possiamo orientare la ricerca verso lo studio e lo sviluppo di organi artificiali, che funzionino come quelli umani. La differenza è che la biologia degli animali non può essere soggetta ed evoluzione e cambiamento, mentre la ricerca sugli organi artificiali può svilupparsi ed evolvere, rendendoli modelli sempre migliori degli organi umani".

"Non è una scelta dettata dall'ideologia, ma dall'evidenza sperimentale e dal progresso scientifico, che ci dicono che questa è una strada migliore per avere modelli sempre più precisi dei sistemi biologici, migliorando quindi al contempo le condizioni dell'uomo e degli animali, e approfondendo le nostre conoscenze su come funziona il nostro corpo".