Una delle domande che chi fa robotica si sente rivolgere più spesso è se un giorno i robot potranno replicare gli esseri umani anche nell'essere dotati di coscienza.

Ma cosa significa essere coscienti? quali aspetti del corpo vanno replicati per generare una coscienza? e quale possibile test fatto ad un robot potrebbe portarci a concludere che l'automa è cosciente?

Un grande dibattito è in corso su questo tra i filosofi che si occupano di definire alcuni concetti fondamentali del pensiero.

"coscienza" non è ancora un concetto ben definito, perché riassume diversi meccanismi, diverse reazioni a stimoli e diversi comportamenti, che concorrono a darci l'impressione che l'essere che abbiamo davanti abbia congnizione di sè. 

Su Radio24-Intelligenza Artificiale una lunga intervista ad Antonio Bicchi sul tema, ancora fantascientifico, della creazione della coscienza in laboratorio.

Ascolta l'intervista