Lo scorso 14 giugno, a Venezia, un gruppo di ricercatori del Centro “E.Piaggio” dell’Università di Pisa ha ricevuto il primo premio per la categoria Food and Green del concorso Arscientia 2012-2013.

Il progetto premiato è MultiDyn: un innovativo supporto per le tecniche alternative ai test sugli animali, che punta a ridurre il numero di cavie animali per i test usando dei modelli di tessuti e organi sviluppati in-vitro unendo i vantaggi di tecnologie all’avanguardia come i bioreattori a quelli di sistemi ben conosciuti dai ricercatori come le multiwell.

“MultiDyn” spiagano Tommaso Sbrana, Serena Giusti e Giorgio Mattei del Centro “E.Piaggio”  consente di implementare e monitorare in tempo reale modelli 3D multi-organo, in condizioni dinamiche. ll suo design è compatibile con molti dei protocolli sperimentali ad oggi  consolidati e facilita quindi il passaggio a modelli  in-vitro più simili alla realtà in-vivo.

Arscientia (www.arscientia.eu) punta a far convergere i territori di arte, scienza e impresa ed apprezzarne le potenzialità d’innovazione attraverso momenti di dialogo e confronto su tendenze e scenari a cavallo tra arte e scienza.