Venerdì 29 settembre dalle ore 16.00 Pisa si anima per la Notte dei Ricercatori

Stand, aperitivi della ricerca, concerti e laboratori aperti per una giornata che mira a riportare la scienza e il lavoro di ricerca a contatto con le persone.

Il Centro Piaggio saràpresente alle Logge dei Banchi, vicino alla Piazza del Comune, con le ultime ricerche di frontiere della robotica e della bioingegneria:

Il robot Ego, in grado di entrare in ambienti pericolosi al posto dell’uomo, come case distrutte da un terremoto, o svolgere lavori che metterebbero a rischio la salute dell'operatore, come svuotare una cisterna radioattiva; la mano robotica “softhand”, ispirata al funzionamento della mano umana, in grado di afferrare e manipolare gli oggetti di uso comune, con prese "intelligenti"; interfacce aptiche per simulare il senso del tatto nella realtà virtuale;

   

Veicoli autonomi marini, terresti e aerei (in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione):  il Folaga, dal nome dell'uccello marino, robot subacqueo in grado di ricaricare autonomamente le baterie sfruttando il moto ondoso, e due veicoli per la logostica Interna di Industria 4.0: Jobot, in grado di muoversi in autonomia all'interno di uffici e fabbriche, e un drone per il trasporto oggetti indoor;

  

Bioreattori per lo sviluppo di organi artificiali in-vitro, biofabbricazione e stampa tridimensionale bioispirata, le ultime ricerche per ottenere una mappa tridimensionale della struttura neuronale del cervello, da cui e' possibile ricavare informazioni accurate sulla sua morfologia e la complessità per studiare l'eziologia di malattie neurodegenerative come il morbo di Parkinson, per finire con i dispositivi indossabili per lo studio dei segnali che manda il nostro corpo. Infine, chi passerà di fronte allo stand del Centro avrà la possibilità di vedersi in uno schermo con gli occhi di un’"intelligenza artificiale sociale”, che ne valuterà sesso, età e grado di “felicità”.