Non tutti gli stati emotivi nascono nel cervello.

Potrebbe essere la tachicardia a creare l’ansia, e non viceversa.

All’orizzonte approcci innovativi in grado di correggere il rischio cardiovascolare in chi soffre di ansia e depressione.

Ecco l'articolo di Federico Mereta su La Repubblica sulle recenti scoperte del Dottor Gaetano Valenza e del suo team!